Carissmi tutti, mi rendo conto che il post di Natale era forse troppo “impegnativo” ed allora, per rilassarci ve ne propongo uno più “leggero” considerando il periodo vacanziero!
Ieri mattina mentre mi accingevo, con un atto puramente volontario, a capare un paio di chilogrammi di broccoletti, ed altrettanto di bieta, ho guardato l?Annina affaccendata a ripulire la cucina, e le ho detto:?mi piacerebbe fare una piccola indagine, sul blog, per vedere quanti uomini sono in grado di capare (pulire) la verdura ovvero, pur essendone in grado, avendo mani funzionanti e poche altre doti, ne sono capaci, ovvero ne hanno voglia, o sentono il dovere di farlo?
Lei, fermandosi un attimo, con uno sguardo del tipo, ma questo che idee gli vengono in mente la mattina del 26 dicembre, mi risponde:vedi tu! (tanto lei uno che capa la verdura l?ha trovato!)
Preso da questa curiosità, che non saprei definire di che tipo, eccomi a porre agli uomini alcune domande (sarei contento se vorrete aderire, e far aderire altre persone a questo sondaggio; logicamente possono rispondere le donne per conto dei propri mariti o compagni).

Ecco le domande:
1)hai mai capato un qualsiasi tipo di verdura? (insalata, bieta cicoria. Broccoletti ecc.)
2) Se avete risposto si alla domanda precedente, indicare il tipo, e la frequenza.
3)hai mai capato la verdura denominata broccoletti?
4)se hai risposto si alla domanda precedente indicare se se ciò è avvenuto spontaneamente, per amore o necessità, oppure se costretti.
5)quali pensieri ti vengono mentre compi un atto così utile all?umanità?
6)cosa pensa tua moglie, o la tua compagna di tale atto altamente generoso?

Comprendo bene che l’argomento, pur se a prima vista potrebbe sembrare di poco “spessore”, in realtà è di “vitale” importanza per il buon andamento di una famiglia e quindi di un popolo, e quindi del cosmo…….o no?
In considerazione della serietà dell’indagine vi pregherei di essere precisi e sinceri nelle risposte!(se questa indagine avrà successo ne ho in mente delle altre per i miei colleghi uomini del tipo…hai mai pulito un bagno? Hai mai lavato i piatti ecc.!)

Dai risultati di questa indagine casereccia, ognuno potrà trarre le conclusioni che desidera.

Buon lavoro!



12 Commenti to “Capare (pulire) i broccoletti !”

  1.   crihiphop Says:

    Ciao Zbera! come va? Io capo sempre i broccoletti con nonna…e anche papà certe volte!! Mamma mia quanto sei bravo! Dovresti fare davvero il casalingo! Saresti perfetto…eheh! Ciao zbera! tvb

  2.   giorgio Says:

    Carissimo Berardo, mi sono sistemato per poter scrivere sulla sx e leggerti sulla dx allo scopo di non perdermi, considerata la rigida intransigenza del tuo tono, nessuna domanda alla quale rispondere.
    Prevedendo un lunga replica, sto scrivendo su Word per poi fare copia/incolla nel piccolo vano commento.
    E meno male che questo post è così ?leggero?: mi pare che attraverso queste righe passi perfino l?indissolubilità del vincolo matrimoniale!
    L?aver sottolineato la volontarietà del tuo atto mi fa pensare, non so perché, ad un tuo scarso coinvolgimento nelle faccende cucinarie (il controllo automatico dell?ortografia qui mi ha suggerito quella specie di parolaccia che non ho scritto di proposito: ?Aggiungi?). A questo proposito gradirei una risposta autografa dell?Annina (no, ma quale sfiducia; gli è che il suo ?sguardo del tipo? ? la dice lunga su questa ?Co.moltoCo.enienteCo.? che vorresti far passare per abitudine? ).
    Scusa, suonano. E? il postino. ?C?è da firmare?. Grane. Torno subito. Eh sì, Manuela ha lasciato la macchina in divieto di sosta davanti alla farmacia: ?. 84,09 prendono il volo (vabbè, tanto devo ancora farle il regalo di compleanno? ).
    Qualche volta ho ?capato? anche i broccoletti. In realtà è la pulizia più facile visto che devi sfilare il gambo da dove esso gambo diventa duro e salvare il resto. Quando hai finito, (kg. 2, circa un quarto d?ora, se ci hai messo di più rispondiamo più sinceramente alla domanda iniziale, quella all?Annina) si sciacquano nel lavandino in acqua fredda, passandoli da una vaschetta all?altra o, se ce ne hai una sola, da un pentolone alla vaschetta, avendo cura di cambiare l?acqua ogni volta (sei sicuro di averlo fatto?).
    Ma ?sti broccoletti, a proposito, chi li compra e dove? Sai che in piazza C.A.Dalla Chiesa a Mentana, davanti all?Euro Spin c?è un banchetto quasi tutti i giorni dove se ne vendono di strabuoni, con dei clementini eccezionali nel banco accanto?
    Sì, ho pulito anche altra verdura, la frequenza non è eccessiva, ma trattasi, ovviamente, di atto dettato dall?amore: cos?altro potrebbe indurmi a sfaccendare in cucina? tu piuttosto, hai mai pulito i carciofi che ti anneriscono le tue belle dita bianche, lunghe, flessuose, da arpista? O fagioli, ceci (che non mangio), piselli, etici, etici (sarebbe etc., etc., versione latina [abbreviazione di ?et coetera?] di ecc., ecc.).
    Mi sa che ti sei cacciato in un bel guaio, Berà. Vorrei sapere anche che ne pensa la tua Veronica, sì, sì, proprio quella della ?famiglia in piazza?. Vabbè, su questo non insisto, ma solo perché, come cantiamo in chiesa, ?dov?è carità e amore, lì c?è Dio?.
    In queste vicende starei molto attento a confondere le coppie c.d. regolari con quello c.d. di fatto: credo che nel 90% dei casi quella che hai definito ?compagna? una speranziella di matrimonio, in fondo in fondo al suo cuore, zitta zitta la coltivi. E quando vale ?sta premessa ti pare che rischi di vanificare per 2 chili di broccoletti l?impegno di chissà quanti anni?
    Io mi sono preso il compito tacito di apparecchiare e sparecchiare, spesso lavare i piatti (che Manuela mi dice sempre di mettere in lavapiatti, ma scusa, porgimi l?orecchio buono, ecco sì, così: ?non sono capace?), spolvero, aspiro, lavo per terra, non solo il bagno, stendo e ritiro i panni, travaso il vino, metto su l?acqua (a proposito, è ora), faccio qualche soffrittino, aglio, olio e peperoncino, mi viene bene un bel sughetto alle alici, dò da mangiare al cane e ai 3 gatti, metto ordine, certo non sono il solo abituée, visto anche che il blog mi assorbe abbastanza, ma capita e, comunque, quando serve ci sono.
    Come già sopra anticipato, dato che la famiglia è la prima cellula della società, sono assolutamente d?accordo sul ?popolo? e sul ?cosmo? (meno male, starai pensando, sennò mi scriveva ?n?altro papiello? ).
    Quando posso essere utile a Manuela sento un grande calore dentro di me?
    Mentre sono utile a Manuela (e anche dopo) lei lo trova del tutto normale, doveroso direi (tant?è che non ne ho mai fatto un post? ?becchete? questa).
    Ho risposto bene? Ho dimenticato qualcosa? Che ho vinto? Quando partono le altre indagini?
    Grazie Bera, Annina e Veronica, mi sono molto divertito? dai Verò, un bel sorrisone a zio, ?sti vecchietti si divertono con poco in fondo?
    ManGio (a proposito di mangiare, come li preferisci, lessati o ripassati?… ).

  3.   amalia Says:

    Carissimo Bera , rispondo io per mio marito : lui sa capare la verdura , i broccoli sinceramente non lo so perchè li mangiamo di rado e, anche se lui sostiene di saperlo fare , io non l’ho mai visto !! Mi hai fatto venire la voglia di comprarli così vedo se è capace di caparli ! Comunque anche se non mi capa molto spesso la verdura ,quando è a casa Marco( mio marito)in cucina mi aiuta moltissimo ,del resto mettere a tavola 7 persone tutti i giorni è abbastanza faticoso e ci vuole collaborazione!!!!!
    Ciao e a presto
    Amalia
    Amalia

  4.   andreozzicorrado Says:

    caro bera, capare le verdure giammai!la cucina (pare)sia l’ultimo baluardo rimasto a noi uonimi
    dove poter esercitare il nostro potere.(strano ma vero)Ormai le donne ci hanno soprafatto e l’unico posto dove riusciamo a mantenere un certo predominio e’nel loro REGNO la cucina!In questo luogo riusciamo ancora (per poco) a tenerle al loro posto cioe’ come aiutanti.percio’ caro Bera
    riconquista il tuo giusto ruolo (non di aiutante) prima che sia troppo tardi.
    saluti.
    corrado

  5.   pat Says:

    i broccoletti non saprei (forse non lo ricordo), ma l’insalata si..è capitato specie quando faccio tardi da lavoro (io lavoro fuori città lui no)..ritrovo belle insalatine verdi ricapate e lavate ;o)
    quindi ometto bravo diventato col tempo..diciamo solo da un paio d’anni ;o)
    Io lo promuovo*

  6.   bera Says:

    Ciao a tutti, sono felice che, grazie a questa mia riflessione “leggera”, stanno venendo fuori le doti di noi uomini che a volte sono nascoste e non appaiono. Sono contento perchè riflettere su tali tematiche, su quanto sia bello condividere tutto, iniziando dalle cose più semplici di tutti i giorni fa certamente bene al rapporto di coppia. Dare valore alle piccole cose penso che sia molto importante per un sano e duraturo rapporto di coppia. Se ci pensate bene, moltissimo del tempo che viviamo lo passiamo ad occuparci di queste cose:fare la spesa, cucinare, lavare pulire. Condividere tutti questi aspetti pratici, in relazione alle altre situazioni di lavoro penso sia uno dei “segreti” per vivere bene insieme ed a lungo.
    Caro Giorgio, grazie del tuo lungo commento, sono felice di riuscire ad ispirarti tali e tante riflessioni. Non era certa mia intenzione dire che sono il solo ad occuparmi di queste cose, anche perchè tanti amici lavorano abitualmente in casa. Sono contento di sapere che tu fai le tante cose descritte, complimenti! Conosco persone della tua generazione che il pensiero di fare qualche cosa i n casa non risiede neanche nella loro fantasia. Ripeto la mia intenzione era stimolare una riflessione su tematiche che, purtroppo a volte emergono in coppie in difficoltà.

    Grazie a tutti per il contributo apportato.

    Una felice giornata.

  7.   mario Says:

    Caro Bera, ti dispiace se mi intrufolo nella tua ricerca? Si perchè io non faccio testo, non ho una situazione famigliare “normale”. Comunque non solo so pulire i broccoletti, spinaci e tutte le verdure commestibili che si usano in cucina, ma anche cucinarle in tanti modi (alta cucina, dicono i miei parenti e amici..Poi cucinare tutte le altre cose – non si vive di solo verdura – , pulire, stirare, rigovernare ecc, ecc, purtroppo non posso permettermi una colf…Cmq, ti confesso che di tutte queste imcombenze ne farei volentieri a meno, a parte cucinare per gli amici, perchè la loro compagnia mi ripaga della fatica e sedersi attorno al tavolo insieme è sempre una festa…Spero di non essere stato invadente, ma mi piace il “taglio” che hai dato al tuo blog, lo visito spesso, così…..E poi ti sento una persona profondamente umana, perciò spero di essere ben accetto. Ciao

  8.   sabi Says:

    beracaro……capare i broccoletti…..
    tu hai ben presente l’esemplare di marito che mi sono scelta più di 25 anni fa…..ecco, non ho memoria di tale attività da lui svolta e comunque, se oggi pranzo volessi fare la pasta coi broccoli, stè si sarebbe dovuto mettere a capare (maestraaaaaaaaaaa i verbiiiiiiii) circa 15 giorni fa. la sua logica/matematica, razionalità, scientificità e puntigliosità farebbero sì che capare un broccolo sarebbe pari ad un intervento chirurgico a cuore aperto con circolazione extracorporea (dei liquidi del povero broccolo).
    se lui fosse qui e non in quella detestata banca, direbbe che è tutta colpa mia e del mio essere “generale” specie in cucina, e forse non avrebbe tutti i torti, ma negli anni il nostro equilibrio di coppia si è evoluto in questo modo e mi pare comunque con risultati decisamente positivi:

    a me i broccoli…..a lui la filosofia..

    baci a tutti voi da questa landa surgelata.
    sabi

  9.   IO E L'ALTRA ME Says:

    Papinozzolo!!!
    Auguroni!!!
    Son tornata finalmente!
    Ti ho pensato durante la mia assenza…
    … Lo sapevo che un bravo papà non poteva non preoccuparsi per la propria figlia sparsa per il mondo!
    Il mio pc ha fatto i capricci, ma ora son tornata più in forma che mai!
    Come hai trscorso il Natale?
    Auguri a te ed alla tua famiglia!
    A presto!

  10.   beradimarcello Says:

    Mario, guarda che sei il benvenuto! Non devi assolutamente sentirti escluso! Per quale motivo? Intuisco la tua situazione e guarda che per me non rappresenta alcuna difficoltà!Ti ringrazio degli apprezzamenti, e sono felice che il blog ti piaccia.
    Continua a venire liberamente, e sentiti libero di lasciare i commenti senza nessun problema sei ben accetto!

    Ti invio un carissimo saluto.

    berardo

  11.   sibillasi Says:

    Ciao, ho visto che hai fatto un giro nel mio blog. Grazie per il tuo commento e per essere stato così carino. Le mie provocazioni su uomini e donne hanno generato anche insulti, da parte di chi non ha capito, che volevo farmi e far fare solo 4 risate. A donne e uomini intelligenti e con un pò di senso dell’umorismo…
    A presto.

  12.   f.fabiani Says:

    1) Sì
    2) Insalata (spessissimo, prima di diventare Socio ad honorem della Bonduelle…); fagiolini
    3) No
    4) —
    5) Broccoletti a parte, da 3 o 4 anni che il Monsieur Bonduelle è un benemerito. E che i coltivatori di fagiolini – per quanto mi riguarda – possono dedicarsi anche ad attività più sollazose…
    6) no comment